Lula stanzia 14 milioni di dollari per la ricostruzione della Striscia di Gaza.

Tatiana Damasceno, Brasília

Il ministro degli Esteri brasiliano, Celso Amorim, ha affermato che il presidente Luiz Inácio Lula da Silva ha approvato il progetto di legge che concede un aiuto di 25 milioni di real (14 milioni di dollari, ndr) per la ricostruzione della Striscia di Gaza, situata nel territorio palestinese, ma controllata dallo Stato di Israele. Lula ha ricevuto martedì scorso, a Brasília, Nabil Shaat, ex-ministro degli Esteri della Palestina.

“E' denaro destinato a un fondo per la ricostruzione di Gaza. Non sono soldi devoluti a un gruppo o all'altro, ma è per un fondo amministrato dalle Nazioni Unite”, ha affermato Amorim. Secondo il ministro, è interesse del Brasile rimanere coinvolto nelle discussioni di pace nel Medio Oriente. “Gaza è un'area di preoccupazione mondiale. La situazione del blocco è molto grave”, ha detto.

Conformemente alla motivazione assegnata dal presidente, l'Onu ha calcolato in 613 milioni di dollari il fondo che risolverebbe appena le urgenze – come l'alimentazione, la costruzione e la salute. Secondo le informazioni dell'Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite (Unrwa), 900 mila persone dipendono dalla distribuzione degli alimenti coordinata dall'Agenzia stessa.

(…)

http://noticias.terra.com.br/brasil/noticias/0,,OI4576763-EI7896,00.html

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"