Macchie di petrolio raggiungono la costa del Libano

Libano – MEMO. Lunedì, il primo ministro libanese Hassan Diab ha affermato che il suo governo stava investigando su una perdita di petrolio che potrebbe aver avuto origine da una nave che passava vicino alla costa israeliana. La macchia ha ora raggiunto le coste meridionali del Libano, secondo quanto affermato da Reuters.

Domenica, funzionari israeliani hanno affermato che stavano cercando di trovare la nave responsabile per la perdita, un danno ambientale che avrà conseguenze per mesi o anni.

Diab ha incaricato il ministro della Difesa, il ministro dell’Ambiente ed il Consiglio nazionale per la ricerca scientifica di seguire da vicino il problema, secondo quanto affermato in una dichiarazione del suo ufficio.

Le macchie nere ed appiccicose che sono apparse sulle spiagge israeliane erano visibili in una riserva naturale a Tiro, nel Libano meridionale.

Alle forze ad interim delle Nazioni Unite in Libano sarà richiesto di redigere un rapporto ufficiale, afferma il comunicato.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"