Manifestazione a Ramallah: soldati israeliani le sparano in faccia e perde un occhio

Imemc. Nel corso di una manifestazione svoltasi ieri (31 maggio) nella zona di Ramallah, per protestare contro il massacro del convoglio umanitario compiuto da Israele, la ventunenne americana Emily Henochowicz è stata colpita ad un occhio dai soldati israeliani.

Emily ora si trova presso l'ospedale Hadassah a Gerusalemme e i medici le hanno comunicato che ha perso l'occhio.

La ragazza si trovava al checkpoint di Qalandiya quando un soldato le ha sparato direttamente in faccia un proiettile di gas lacrimogeno che l'ha colpita ad un occhio.

Testimoni oculari tra palestinesi, israeliani e internazionali hanno raccontato che i soldati hanno sparato in rapida successione gas lacrimogeni ad una distanza proibita (*)

Altre manifestazioni sono state organizzate a Gaza e a Gerusalemme est (al-Quds), dove si sono registrati scontri tra i dimostranti e i soldati israeliani.

(*) Dopo la morte di Bassam Abu Rahman a Nil'in (Ramallah), avvenuta nel maggio 2009, il procuratore generale israeliano aveva ordinato alla polizia israeliana di rivedere le modalità di utilizzo dei gas lacrimogeni nei raduni di massa.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"