Manifestazione nonviolente a Bil’in: l’esercito israeliano usa un nuovo tipo di veicolo lancia-lacrimogeni.

Ramallah – Infopal. Anche oggi, la consueta manifestazione nonviolenta contro il Muro e gli insediamenti israeliani, svoltasi a Bil’in, nei pressi di Ramallah, in Cisgiordania, è stata accolta da scariche di proiettili di metallo rivestiti di gomma e di lacrimogeni, sparati dai soldati israeliani.

Alla manifestazione, come ogni venerdì da tre anni a questa parte, hanno preso parte cittadini palestinesi, pacifisti israeliani e internazionali.

Decine di manifestanti sono stati ricoverati per aver inalato i gas lacrimogeni e tre per le ferite causate dai proiettili. Un altro è stato sequestrato dall’esercito.

Iyad Burnat, membro del comitato locale contro il Muro e gli insediamenti, ha riferito che i soldati israeliani hanno usato un nuovo tipo di veicolo militare che può sparare fino a 30 bombe in un solo colpo.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"