Marina israeliana attacca pescatori palestinesi con acqua skunk

Gaza-Ma’an. Martedì a mezzogiorno, barche da guerra israeliane hanno spruzzato “acqua skunk” (acqua contaminata) contro i pescatori palestinesi che lavoravano al largo della costa della Striscia di Gaza.

Il capo dell’Unione dei pescatori palestinesi a Gaza, Zakariya Bakr, ha riferito che navi militari israeliane hanno spruzzato alcuni pescatori palestinesi con “acqua skunk” a 12 miglia nautiche al largo della zona centrale della Striscia di Gaza.

Questo è il primo attacco israeliano contro i pescatori palestinesi a seguito dell’ampliamento dell’area di pesca consentita al largo della costa di Gaza.

Conosciuta come “skunk”, l’esercito israeliano utilizza la sostanza chimica dal 2008 come forma di controllo non letale della folla. I palestinesi, tuttavia, chiamano semplicemente il liquido di “merda”, visto che l’odore può rimanere per settimane su vestiti, corpo, pareti e mobili.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"