Marina israeliana ferisce pescatore palestinese e ne arresta altri due

Gaza-PIC. Mercoledì mattina, un pescatore palestinese è rimasto ferito e altri due sono stati arrestati dalla marina militare israeliana, mentre navigavano al largo di Gaza.

Un giornalista di PIC ha affermato che la marina israeliana ha inseguito le barche da pesca palestinesi al largo della costa settentrionale di Gaza e ha aperto il fuoco contro di loro.

Ha aggiunto che il pescatore Mohammed Abu Ryala è rimasto ferito nell’attacco ed è stato trasferito in un ospedale di Gaza per essere curato, mentre i palestinesi Hazem e Khaled Abu Ryala sono stati portati dalla marina israeliana verso una destinazione non dichiarata.

Il giornalista di PIC ha confermato che l’attacco è avvenuto nella zona di pesca autorizzata.

Gli attacchi quotidiani contro i pescatori palestinesi nel mare di Gaza sono uno tra i tanti crimini israeliani commessi contro la Striscia di Gaza da quanto è stato firmato l’accordo di cessate il fuoco tra Israele ed i gruppi della resistenza palestinese, nell’agosto 2014, sotto l’egida dell’Egitto.

L’attacco è avvenuto solo un giorno dopo che Israele ha deciso di ridurre la zona di pesca di Gaza a 6 miglia nautiche, in violazione degli accordi appena raggiunti.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"