Membri del Congresso USA chiedono azione contro politica israeliana di sfollamento forzato

PNN (Palestine News Network). Una lettera firmata martedì da 64 membri del Congresso degli Stati Uniti e indirizzata al segretario di Stato, Mike Pompeo, ha esortato l’amministrazione Trump a opporsi alla demolizione israeliana delle case palestinesi nella Cisgiordania occupata e a rifiutare ulteriori finanziamenti statunitensi, secondo quanto riportato dalla Palestine News Network.

La lettera afferma: “Stiamo scrivendo con preoccupazione per la continua demolizione di case e il trasferimento forzato di civili palestinesi in Cisgiordania. Gli Stati Uniti devono agire per prevenire demolizioni domestiche illegali, il trasferimento forzato di palestinesi “.

In notizie correlate, Tareq Mohammad Ali e la sua famiglia sono stati costretti a demolire la propria casa a Gerusalemme per ordine del Supremo Tribunale israeliano, con il pretesto che era stata costruita senza permesso.

A febbraio, più di 100 democratici nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti hanno firmato una lettera che respinge il piano di pace in Medio Oriente di Donald Trump.

Lo sfollamento forzato è vietato ai sensi dello Statuto di Roma, la Quarta Convenzione di Ginevra, ed è un crimine di guerra, ai sensi del diritto internazionale umanitario (IHL).

Articolo 129:
A. Le parti in un conflitto armato internazionale non possono espellere o trasferire forzatamente la popolazione civile di un territorio occupato, in tutto o in parte, a meno che la sicurezza dei civili coinvolti o ragioni militari urgenti lo richiedano.

B. Le parti di un conflitto armato non internazionale non possono ordinare lo sfollamento della popolazione civile, in tutto o in parte, per ragioni legate al conflitto, a meno che la sicurezza dei civili coinvolti o ragioni militari imperative lo richiedano.

(Foto: PNN)

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"