Meshaal: l’Egitto sta elaborando un documento per la riconciliazione nazionale.

Il Cairo – Pic. Il leader di Hamas, Khaled Meshaal, ha dichiarato ieri sera al Cairo, durante una conferenza stampa, che il suo movimento ha studiato la proposta egiziana e che questa “rappresenta veramente una piattaforma per la realizzazione della riconciliazione interpalestinese”.

“Il ministro egiziano Omar Sulayman – ha affermato – ci ha informato che il suo Paese, nei prossimi giorni, elaborerà un documento finale che sarà sottoposto alle fazioni palestinesi a ottobre, per la riconciliazione interpalestinese”.

Meshaal ha confermato che Hamas “ha sempre insistito sull’importanza della ripresa immediata del processo di riconciliazione interpalestinese”, sottolineando che “le violazioni e i crimini sionisti nei territori occupati palestinesi, specialmente i tentativi di occupare la moschea al-Aqsa, così come la protezione delle forze d’occupazione garantita agli estremisti sionisti, ci spingono più che mai a porre fine ai nostri dissidi interni”.

“Le pressioni e gli interventi stranieri negli affari interni palestinesi hanno approfondito nel tempo i nostri dissidi, particolarmente dopo il rifiuto dei risultati delle elezioni democratiche del 2006, fornendo agli occupanti il via libera per privare la popolazione di Gaza dei suoi legittimi diritti”, ha sottolineato Meshaal.

Insistendo sull’approccio democratico di Hamas alle varie questioni, il leader ha assicurato il sostegno del suo movimento allo svolgimento di elezioni secondo criteri democratici, mostrandosi molto orgoglioso della libera volontà del popolo palestinese.

Facendo appello alla liberazione di tutti i prigionieri nelle carceri sioniste, il capo di Hamas ha salutato gli sforzi dell’Egitto a proposito del dossier relativo al soldato sionista Gilad Shalit, affermando che l’occupazione ostacola il buon esito di tale operazione. Egli ha poi confermato “l’attaccamento dei palestinesi al loro diritto alla legittima difesa contro i crimini e le violazioni dell’occupazione sionista che s’è impadronita di tutta la Palestina”.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"