Ministro israeliano e coloni invadono al-Aqsa

Gerusalemme occupata-PIC e Quds Press. Domenica mattina, il ministro dell’Agricoltura israeliano Uri Ariel, insieme a decine di coloni, hanno invaso i cortili della moschea di al-Aqsa, con un forte schema di sicurezza.

Secondo fonti locali, Ariel e circa 30 coloni hanno visitato i cortili della Moschea durante la mattinata.

La polizia israeliana ha permesso a 3.330 coloni di visitare la moschea di al-Aqsa lo scorso agosto, secondo quanto affermato da un rapporto pubblicato recentemente dal Centro di studi politici di al-Quds.

La moschea è esposta quotidianamente alle visite dei coloni, al mattino e al pomeriggio, tranne il venerdì ed il sabato.

Alle 10:30, la polizia israeliana chiude la porta di al-Maghariba, che viene utilizzata dagli ebrei per entrare nella moschea, dopo che i coloni hanno completato i loro tour mattutini nel luogo sacro. Nel pomeriggio, lo stesso cancello viene riaperto per i tour pomeridiani.

Durante la presenza israeliana all’interno del complesso della Moschea, vengono imposte restrizioni all’entrata dei musulmani negli ingressi che conducono alla Moschea, ed i loro documenti d’identità vengono trattenuti fino a quando non lasciano il luogo santo.

tag: , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"