Misha’al ha ribadito l’importanza di riprendere i negoziati per formare un governo palestinese di unità.

Durante un’intervista pubblicata dal quotidiano egiziano "Al-Ahram", Khaled Misha’al, capo dell’Ufficio politico di Hamas, ha ribadito l’importanza della formazione di un governo di unità nazionale in accordo con i principi palestinesi e lontano da condizionamenti e imposizioni esterne.

Secondo Misha’al il ritorno al "dialogo non condizionato" è l’unica strada per uscire dall’attuale crisi politica nella scena palestinese.

Ha lanciato un appello per un "patrocinio arabo" e l’incoraggiamento a riprendere i negoziati interni, e ha sottolineato che la collaborazione politica, le decisioni indipendenti, la ristrutturazione dell’Olp e l’avvio di un processo di domocratizzazione rappresentano la soluzione ai problemi interni palestinesi.

Misha’al ha evidenziato come le scelte democratiche del popolo palestinese dovono essere rispettate e che al partito che ha ottenuto la maggioranza dei voti devono essere accordati ministeri pari al peso politico che ricopre.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"