Muore un ragazzo palestinese ferito dagli israeliani.

Ramallah – Infopal. Fonti locali del campo profughi di al-Jalazun, a nord di Ramallah, in Cisgiordania, hanno reso nota il decesso di Mohammad Riyad Nayef (15 anni).

Il ragazzo era ricoverato in un ospedale israeliano, a seguito delle ferite provocategli ieri dai proiettili israeliani.

Le fonti hanno riferito che i soldati dell'occupazione hanno aperto il fuoco poco prima di mezzanotte contro un gruppo di ragazzi vicino al cancello nord del campo, ferendo Mohammad in maniera molto grave. I militari hanno impedito ai soccorritori palestinesi di raggiungere il ragazzo e l'hanno portato personalmente in un ospedale israeliano, dove è deceduto all'alba di oggi.

Testimoni oculari hanno riferito che, al momento dell'incidente, i soldati hanno aperto il fuoco e lanciato gas lacrimogeni contro le decine di cittadini radunatisi nella zona, e hanno così ferito anche due infermieri, che sono stati ricoverati nell'ospedale di Shaykh Zayed. Sono stati inoltre arrestati quattro civili, in un clima di estrema tensione.

Da parte sua, l'esercito israeliano ha sostenuto di aver bersagliato un gruppo di ragazzi intenti a lanciare bottiglie incendiarie contro le case della colonia di Beit El, costruita sulla terra appartenente a al-Jalazun.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"