Netanyahu inizierà ad annettere tre colonie in Cisgiordania

Cisgiordania – PIC. Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha deciso di annettere inizialmente tre blocchi coloniali nella Cisgiordania occupata e di ritardare l’annessione della Valle del Giordano e di altre aree palestinesi, secondo quanto riferito mercoledì da funzionari israeliani.

I funzionari, che hanno parlato a condizione di anonimato al giornale Zman Yisrael, il sito gemello di The Times of Israel, hanno affermato che Netanyahu posticiperà la maggior parte delle annessioni e si concentrerà solo sulle colonie principali, Ma’ale Adumim, Ariel e Gush Etzion.

I tre blocchi coloniali ospitano quasi l’80% della popolazione di coloni nella Cisgiordania occupata.

Il governo di Netanyahu prevede di realizzare un voto del governo il prossimo mese per annettere parti della Cisgiordania, che fu occupata da Israele durante la guerra del 1967.

Il premier israeliano ha ripetutamente affermato che avrebbe annesso tutti le colonie e la Valle del Giordano a partire dal 1° luglio, in base ad un accordo con il suo partner nel governo di coalizione, Benny Gantz, capo del Partito Blue and White.

All’inizio di questa settimana, Netanyahu ha dichiarato ai leader delle colonie che l’annessione delle aree senza insediamenti potrebbe essere ritardata e non essere messa in atto in questo momento.

La Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est, è considerata un territorio occupato dal diritto internazionale, rendendo illegali tutte le colonie e le annessioni.

Il piano di annessione israeliano è visto come parte dell'”accordo del secolo” del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che è stato annunciato il 28 gennaio, il quale si riferisce alla Gerusalemme occupata come “capitale indivisa di Israele” e riconosce la sovranità israeliana su gran parte della Cisgiordania.

Il piano consente ai palestinesi di stabilire uno stato smembrato sotto forma di un arcipelago collegato attraverso ponti e tunnel.

Funzionari palestinesi affermano che, secondo il piano statunitense, Israele annetterà il 30-40 percento della Cisgiordania, compresa tutta Gerusalemme Est.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"