‘Non ci sono prigionieri politici in WB’: le forze dell’ANP sequestrano 27 sostenitori di Hamas in Cisgiordania.

Cisgiordania – Infopal. Il presidente Mahmoud Abbas ha ribadito due giorni fa che "non ci sono prigionieri politici nelle prigioni palestinesi della Cisgiordania", ma solo "detenuti per crimini comuni". Negare l’evidenza dei fatti è quasi d’obbligo per i regimi non democratici o dittatoriali, qui come altrove. E’ l’estremo tentativo di mantenere una parvenza di "normalità", di rispettabilità, che in realtà manca dalla base: il governo di Ramallah, di Fatah, interlocutore unico dell’Unione Europea, degli Usa e di Israele, non ha mai ricevuto il mandato del popolo palestinese, che nel gennaio del 2006 ha scelto in maggioranza un altro movimento, Hamas. Dunque, ad Abu Mazen, presidente dell’ANP, non rimane che negare l’innegabile: c’è un regime a Ramallah. Che il caudillo palestinese abbia letto "1984" e "The animal Farm" di Orwell?

Ma vediamo l’elenco dei "non prigionieri", che si aggiungono alle decine di altri sequestrati nei giorni scorsi, che si sommano alle centinaia, da un anno a questa parte, in detenzione politica nella West Bank. Come consueto, si tratta di intellettuali – studenti, docenti universitari – di imam e di impiegati di associazioni caritatevoli.

Provincia di Hebron: nella cittadina di Surif sono stati arrestati Salah al-Muhtaseb, Munther Ihrez, Saif Ahmad Humaidat, Mohammd Mahmud al-Hor (imam di una moschea), e Abdelwahab al-Qadi. Sequestrati anche i loro personal computer.

Le forze di sicurezza dell’ANP hanno anche invaso la cittadina di Bani Naim e hanno arrestato il prof. Bassam Manasrah (docente all’università di Hebron), il prof. Musa Maree Zaidat, Jihad Humaidat, Tareq Idaes, i due fratelli Walid e Khaled Humaidat, Sharhabil Humaidat, Majed Khalil Tarairah (impiegato in un’associazione islamica), Jamal Mohammad Sawalha, i due fratelli Adel e Mazen Ballut, e Mahmud Mustafa al-Haj Hussen (impiegato in un’associazione caritatevole islamica). 

Provincia di Salfeet. Sono stati arrestati Adel Shahadah e Mohammad Sulaiman, entrambi della cittadina di Murad; Adam Zaidan, della cittadina Deir Ista. Tutti i tre sono studenti all’università an-Najah. E shaikh Jumah Ramadan (imam della moschea di Zeta).

Provincia di Nablus:  è stato arrestato il consigliere comunale shaikh Fayyad al-Aghbar, mentre si trovava nella propria abitazione.

Provincia di Tulkarem: è stato arrestato l’ex detenuto Sadeq al-Qarut a una settimana dalla sua liberazione dalle prigioni dell’occupazione israeliana; Ahmad Radad (figlio del deputato sequestrato nelle prigioni israeliane Riad Radad); Bakr al-Husari e Mohammad Shabaneh – studenti all’università an-Najah.

Le forze di sicurezza hanno invaso per la seconda volta la casa dell’on. Fathi al-Qarawi, prigionieri in un carcere israeliano. L’obiettivo era il sequestro del figlio Hamza.Provincia di Betlemme: è stato arrestato l’ex prigioniero di Israele Ibrahim Subh.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"