Nuova mossa USA vuole normalizzare relazioni tra Israele e Arabia Saudita

Washington – MEMO. Fonti hanno affermato che Jared Kushner, consigliere senior e genero del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, visiterà l’Arabia Saudita, il Bahrein e l’Oman all’inizio di settembre per convincere i leader del Golfo a normalizzare le relazioni con Israele, come hanno fatto gli Emirati Arabi Uniti.

Il giornale Axios ha citato fonti israeliane e arabe che affermano che Kushner, nella prima settimana di settembre, visiterà il Medio Oriente, accompagnato dal rappresentante della Casa Bianca ai negoziati internazionali, Avi Berkowitz.

Il tour inizierà con una visita a Gerusalemme e poi negli Emirati Arabi Uniti con l’obiettivo di verificare l’attuazione dell’accordo mediato dagli Stati Uniti per normalizzare i rapporti tra le due parti.

Secondo il sito web di notizie, “funzionari che hanno familiarità con il tour pianificato”, hanno affermato che “durante i colloqui che terrà con alcuni leader della regione, Kushner tenterà di esortare più paesi arabi a seguire l’esempio degli Emirati Arabi Uniti e ad andare avanti verso la piena normalizzazione delle relazioni con Israele”.

Axios ha aggiunto che la delegazione statunitense, che dovrebbe includere il consigliere per la sicurezza nazionale Robert O’Brien ed il rappresentante speciale del Dipartimento di Stato per l’Iran, Brian Hook, visiterà anche l’Arabia Saudita, il Bahrain e l’Oman.

Successivamente, Trump ha annunciato di aver intravisto la possibilità che l’Arabia Saudita concluda un accordo simile con Israele. Nel frattempo, fonti affermano che il presidente degli Stati Uniti avrebbe voluto tenere una cerimonia ufficiale a settembre nel cortile della Casa Bianca per firmare l’accordo Emirati-Israele.

Il 13 agosto, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato un accordo di pace tra gli Emirati Arabi Uniti ed Israele mediato da Washington.

Abu Dhabi ha affermato che l’accordo è uno sforzo per evitare l’annessione pianificata di Tel Aviv della Cisgiordania occupata. Tuttavia, gli oppositori ritengono che gli sforzi di normalizzazione siano in vista da molti anni, poiché i funzionari israeliani hanno effettuato visite ufficiali negli Emirati Arabi Uniti e partecipato a conferenze nel paese, che non aveva legami diplomatici o di altro tipo con lo stato d’occupazione.

Netanyahu ha ripetuto la scorsa settimana che l’annessione non è fuori discussione, ma è stata semplicemente ritardata.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"