Obama: ‘L’America rifiuta la legittimità delle attività coloniali israeliane’.

Gaza – Infopal. Ieri, il presidente Usa Barack Obama, parlando di fronte all'Assemblea generale dell'Onu, a New York, ha affermato che “l'America rifiuta la legittimità delle attività coloniali israeliane”.
Dopo aver invitato i palestinesi a porre fine alle “incitazioni” contro Israele, Obama  ha sottolineato che l'”America non accetta la legittimità della continua costruzione di insediamenti israeliani”.

E ha aggiunto che gli Usa hanno “troppo spesso” omesso di criticare Israele per le sue politiche contro i palestinesi: “Gli Stati Uniti non fanno alcun favore a Israele quando falliscono di mettere in relazione un indiscusso impegno verso la sua sicurezza con l'insistenza verso il rispetto per le legittime rivendicazioni dei diritti palestinesi”.

“Non sono naive”, ha spiegato, “so che sarà difficile. Tuttavia, noi tutti dobbiamo decidere se siamo seriamente intenzionati alla pace o se sono solo parole”.

Parallelamente, Obama ha invitato gli Stati membri dell'Onu a calmare le critiche verso Israele: “Le nazioni all'interno di questo organismo non fanno un favore ai palestinesi quando scelgono attacchi duri contro una volontà costruttiva di riconoscere la legittimità di Israele”.

Il presidente Usa ha poi invitato a rilanciare i negoziati israelo-palestinesi “senza precondizioni” e diretti al raggiungimento di uno “status permanente” che comprenda la sicurezza per israeliani e palestinesi, confini, rifugiati e Gerusalemme. E la creazione di uno stato palestinese “con continuità territoriale, che ponga fine all'occupazione iniziata nel 1967, e realizzi le aspettative del popolo palestinese”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"