Ocha: ‘Israele ha demolito 20 edifici palestinesi in una settimana’

Ramallah – InfoPal. Nel nuovo rapporto compilato da Ocha, Ufficio per gli Affari umanitari nei Territori palestinesi occupati, si legge: “Durante la settimana scorsa, le forze d’occupazione israeliane hanno aggredito la popolazione civile palestinese, hanno represso la manifestazione di Kafr Qaddoum (Qalqiliya), provocando il ferimento di molti dei presenti”.

Nel documento pubblicato ieri, si legge “Ventinove palestinesi sono stati feriti negli attacchi dei militari d’occupazione di Israele contro i manifestanti, gli stessi che si ritrovano ogni settimana in protesta contro le limitazioni alle quali sono sottoposti e contro la chiusura all’ingresso di Kafr Qaddoum”.

Ocha include anche l’episodio, particolarmente brutale, contro un manifestante palestinese, aggredito dai cani, gravemente ferito e poi arrestato.

Nel documento di Ocha si rammenta poi l’episodio a Khan al-Ahmar (Valle del Giordano) ai danni di un 14enne palestinese che pascolava il gregge. Il ragazzino è rimasto ferito dall’esplosione di un ordingo rimasto inesploso sul territorio. E’ stato ferito portando a cinque le vittime di episodi identici, quattro delle vittime sono bambini.

Demolizioni. Nella settimana scorsa, Israele ha ordinato, e ha fatto eseguire, la demolizione di 20 edifici di proprietà palestinese nella Valle del Giordano. 60 persone sono rimaste senza un tetto, 26 sono bambini.

E non si sono arrestate nemmeno le operazioni di confisca; mille ettari di terra palestinese sono stati sequestrati da Israele nel villaggio di Kafr ad-Deik (Salfit). Questi terreni sono stati destinati alla costruzione della colonia di Eli Rahav.

100 alberelli di alberi d’ulivo sono stati sradicati a Beit Dajan (Nablus). “Terreni agricole in zone militari”, è stato detto dagli israeliani.

Attacchi dei coloni israeliani. Nel rapporto Ocha si elencano i numerosi episodi di questa natura da Jenin a Nablus, da al-Khalil (Hebron) ad al-Quds (Gerusalemme). Numerosi civili palestinesi sono stati feriti e sono ingenti i danni materiali.

La settimana scorsa, i coloni hanno sradicato 260 alberi d’ulivo a Masha (Salfit) per piantarvene di altri. Dall’inizio dell’anno, quest’area è stata deturpata con lo sradicamento di 1,.400 alberi.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"