Olmert: ‘La nostrra rappresaglia contro l’attacco di Eilat sarà limitato’.

Ieri, la radio israeliana ha riportato quanto emerso da fonti dell’ufficio del primo ministro israeliano Ehud Olmert: il governo rispetterà il cessate il fuoco nella Striscia di Gaza e non risponderà all’operazione kamikaze di Eilat con una vasta operazione di rappresaglia.

Nella giornata di ieri, Olmert ha presieduto una seduta di consultazione a cui hanno partecipato il ministro della Difesao Amir Peretz e i capi della sicurezza per studiare la risposta all’operazione terroristica.

La fonte ha dichiarato che le decisioni che intraprenderà l’esercito di occupazione saranno, spiegando che Israele, in questa fase, non è interessata ad intromettersi nella lotta interna tra Hamas e Fatah, in corso attualmente nella Striscia di Gaza. E ha aggiunto che l’esercito di occupazione ha dato l’autorizzazione a operare contro gli attivisti-terroristi, considerati come “bombe a orologeria”.  Secondo la fonte, questo non è in contraddizione con la politica di pacificazione.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"