Orda di coloni sommerge uliveti con acque reflue

Nablus-PIC e Wafa. Giovedì coloni israeliani hanno sommerso con liquami e acque reflue uliveti palestinesi e aree coltivate nel villaggio di al-Lubban ash-Sharqiya, a sud di Nablus, nella Cisgiordania occupata.

Secondo fonti locali, i coloni dell’insediamento illegale di Eli hanno aperto canali di scolo delle acque reflue e allagato zone di terreno agricolo, per lo più coltivate a ulivi.

I proprietari palestinesi di terreni agricoli in tutta la Cisgiordania subiscono pesanti perdite finanziarie da anni a causa di tali pratiche da parte dei coloni.

Nella stessa giornata di giovedì, un’orda di coloni ha sparso chiodi di ferro sulla strada che porta all’area di al-Karm al-Gharbi, nel villaggio di Qaryut, per sabotare i veicoli palestinesi che passano e ostacolare il loro movimento.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"