Ordini d’evacuazione israeliani lasciano famiglie palestinesi senzatetto

Valle del Giordano-PIC. Le forze d’occupazione israeliane hanno costretto cinque famiglie palestinesi nella Valle del Giordano settentrionale, a lasciare le loro case a causa di imminenti esercitazioni militari.

L’attivista Aref Daraghma ha affermato che cinque famiglie, tra cui donne e bambini, sono rimaste senzatetto dopo che l’esercito israeliano le ha costrette ad abbandonare le loro abitazioni.

Allo stesso tempo, la municipalità israeliana della Gerusalemme occupata e la polizia hanno demolito un edificio nel quartiere di Issawiya, con il pretesto che era stato costruito senza permesso.

Mohammed Abu al-Hums, della commissione di controllo di al-Issawiya, ha affermato che la polizia ed i funzionari del municipio hanno isolato l’edificio preso di mira, sin dalle prime ore del mattino, prima di costringere i residenti ad uscire e demolire la struttura.

Nel frattempo, l’esercito israeliano ha demolito una casa nella cittadina di Suwin, nel Negev.

I palestinesi affermano di essere costretti a costruire senza permesso perché la municipalità israeliana raramente concede loro le licenze edili: ciò fa parte di una politica a lungo termine per mantenere al minimo i residenti palestinesi nella città occupata e moltiplicare invece il numero di coloni israeliani.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"