Organizzazioni caritatevoli bloccate fuori Gaza a causa dell’embargo

Gaza-MEMO. Negli ultimi anni, generose donazioni da parte di filantropi e organizzazioni benefiche, in particolare durante il mese del Ramadan, hanno contribuito ad alleviare le sofferenze dei palestinesi nella Striscia di Gaza. Tuttavia, lo stretto embargo imposto sull’enclave ha intensificato la sofferenza dei poveri.

Il presidente di un gruppo d’organizzazioni caritatevoli, Ahmed al-Kurd, ha dichiarato che il popolo ha molte necessità, mentre gli enti di beneficenza soffrono di difficoltà finanziarie a causa della mancanza di capacità per accedere alle donazioni.

Le organizzazioni di beneficenza dipendono dalle donazioni straniere, ha spiegato, e quindi la chiusura dei loro conti bancari e la feroce campagna contro la Striscia di Gaza, compresa la prevenzione del trasferimento di fondi verso di essa, hanno ostacolato il loro lavoro.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"