Ospedale di Ramla, detenuti palestinesi minacciano lo sciopero

Ramallah-InfoPal. I prigionieri palestinesi detenuti nell’ospedale carcerario di al-Ramla hanno minacciato di ricorrere allo sciopero della fame per protestare contro la politica di negligenza medica adottata nei loro confronti.

Fonti per i diritti umani hanno rivelato che i prigionieri malati, ricoverati nell’ospedale di al-Ramla, hanno minacciato di intraprendere uno sciopero della fame a partire dal prossimo mese, per protestare contro il deterioramento delle loro condizioni di salute e la mancanza di qualsiasi azione seria intrapresa per liberarli.

Dal canto suo, Riad Ammour, uno dei prigionieri ricoverati nella clinica di al Ramla, ha riferito di “20 detenuti che vivono in uno stato di frustrazione, disperazione e delusione a a causa delle pessime condizioni di detenzione”.

Ammour ha aggiunto: “A partire dal prossimo mese, condurremo uno sciopero della fame a tempo indeterminato. Boicotteremo la clinica e sospenderemo l’assunzione dei farmaci, per protestare contro la mancanza di un’adeguata attenzione nei confronti dei pazienti, lasciati da soli in questo cimitero di dei vivi”.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"