Padre in detenzione amministrativa e figli affidati in custodia

Ramallah-WAFA. Il tribunale militare israeliano di Ofer, vicino a Ramallah, ha affidato in custodia due fratelli, di cui uno di 17 anni, alcuni giorni dopo che il padre era stato posto in detenzione amministrativa per tre mesi, secondo la Società per i prigionieri palestinesi.

Il padre, Omar Barghouti, 66 anni, e suo figlio Assef sono stati arrestati il 12 dicembre, il giorno in cui un altro figlio, Saleh, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco da soldati israeliani vicino a Ramallah. L’esercito ha affermato che Saleh era coinvolto in un attacco contro dei coloni nei pressi di Ramallah pochi giorni prima.

Un altro figlio, Mohammad, 17 anni, è stato arrestato il 5 gennaio durante un’incursione dell’esercito nella casa di Barghouti nel villaggio di Kobar, a nord-ovest di Ramallah.

Un quarto figlio, Assem, è stato arrestato dall’esercito israeliano l’8 gennaio, dopo essere stato accusato di aver sparato a due soldati israeliani, uccidendoli, vicino a Ramallah il 13 dicembre.

L’esercito ha anche minacciato di espellere la famiglia e mandarla in esilio a Gerico, nella Cisgiordania orientale, come punizione per le azioni dei figli.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"