Palestinese malato di cancro, arrestato dalle forze israeliane al valico di al-Karama

Quds Press. Martedì, al valico di frontiera di al-Karama, tra la Giordania e la Cisgiordania, le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno arrestato un palestinese malato di cancro.

Una fonte del collegamento palestinese ha riferito a Quds Press che le IOF hanno arrestato Mohammed Abu Daqqa, residente a Khan Yunis, nella Striscia di Gaza, che si era recato in Giordania, al valico di al-Karama, mentre stava tornando a casa.

Secondo la stessa fonte, Abu Daqqa è effetto da cancro al fegato e si era recato in Giordania per cure mediche.

Israele costruì il valico di al-Karama (Ponte di Re Hussein) con la Giordania, nel 1967, in seguito all’occupazione della Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, per il transito dei palestinesi in Cisgiordania.

Diverse organizzazioni palestinesi per i diritti umani hanno ripetutamente accusato Israele di usare i valichi di frontiera come “trappole” per rapire i palestinesi, sottoporli a gravi interrogatori e costringerli a cooperare con il servizio di intelligence israeliano, in particolare pazienti, commercianti e studenti.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"