Palestinese muore mentre si trova sotto custodia dei soldati israeliani

PIC. Giovedì mattina, un palestinese di 33 anni è morto poco dopo essere stato rapito dalle forze di occupazione israeliane dalla casa di famiglia, a Gerico.

La Società Palestinese dei Prigionieri ha dichiarato che le autorità di occupazione hanno annunciato la morte di Yassin Omar al-Saradih, di 33 anni, dopo essere stato detenuto da soldati israeliani all’alba.

La famiglia della vittima ha affermato che il figlio era stato violentemente picchiato dai soldati prima del suo rapimento, e che non soffriva di alcuna malattia.

Al-Saradih è stato rapito durante una campagna di arresti di massa lanciata dall’esercito israeliano  giovedì all’alba in tutta la Cisgiordania occupata.

Torture e violenze sono di routine nelle incursioni israeliane nei Territori palestinesi occupati. Tra gli strumenti di tortura usati durante gli arresti ci sono cani, calci di fucile, stivali da combattimento, manganelli di legno e di metallo.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"