Palestinese ucciso dalle forze israeliane dopo aver colpito un civile con la propria auto

unouccisoBetlemme-Ma’an. Mercoledì pomeriggio un palestinese è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco dalle forze israeliane a un raccordo vicino alla colonia illegale israeliana di Gush Etzion, nel sud della Cisgiordania occupata.
Un portavoce dell’esercito israeliano ha dichiarato a Ma’an che un veicolo palestinese ha colpito una fermata dell’autobus, ferendo un civile palestinese, e ha aggiunto che le forze israeliane nell’area hanno sparato contro il conducente, descrivendolo come un “aggressore”.
Il Ministero della Sanità palestinese ha confermato nel tardo pomeriggio che il palestinese è deceduto in seguito alle ferite riportate, identificandolo come Suhaib Moussa Mashour Mashahra, 21 anni, del villaggio di al-Sawahira, nel distretto di Gerusalemme. 
Secondo quanto riportato dall’agenzia stampa ufficiale palestinese Wafa, il capo dei servizi d’emergenza della Mezzaluna Rossa palestinese, Muhammad Awwad, ha affermato che le forze israeliane hanno impedito ai medici palestinesi di raggiungere il palestinese e di trattarlo, mentre il portavoce dell’esercito ha dichiarato a Ma’an che il palestinese è stato trattato dai medici dell’esercito sulla scena e poi portato verso un’ospedale non identificato. 
Il servizio medico d’emergenza israeliano Magen David Adom ha affermato, in una dichiarazione, di aver trattato un sessantenne israeliano ferito alla testa in modo lieve o moderato. 
Traduzione di F.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"