Palestinesi feriti durante repressione israeliana contro attività agricole a Beit Dajan

Nablus – PIC. Diversi cittadini palestinesi hanno riportato ferite venerdì pomeriggio, quando le forze d’occupazione israeliane (IOF) hanno attaccato un’attività agricola palestinese nel villaggio di Beit Dajan, ad est di Nablus.

Il capo della cittadina, Abdul-Rahman Hanini, ha riferito che due giovani sono stati feriti da proiettili di metallo rivestiti di gomma e oltre 15 altri sono rimasti asfissiati a causa dei gas lacrimogeni, quando le IOF hanno attaccato la loro marcia.

Hanini ha aggiunto che le IOF hanno impedito agli abitanti dei villaggi di raggiungere le loro terre nella zona orientale del villaggio.

Nonostante la repressione israeliana e i blocchi stradali, molti abitanti dei villaggi sono riusciti a raggiungere alcune delle loro terre, dove hanno iniziato a realizzare i propri lavori agricoli.

Decine di locali hanno anche eseguito la preghiera del venerdì nella zona, sotto minaccia di annessione per le attività delle colonie.

Recentemente, i coloni hanno istituito un avamposto agricolo su terre di proprietà palestinese, ad est del villaggio, dove hanno piazzato cinque case mobili ed una struttura per il bestiame.

Lo scorso novembre sono avvenute anche attività israeliane con dei bulldozer su larga scala nell’area nord-orientale di Beit Dajan.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"