Palestinesi nelle prigioni israeliane da oltre 20 anni

PIC. 48 palestinesi stanno scontando pene detentive di oltre 20 anni nelle carceri israeliane, 12 dei quali sono stati incarcerati per almeno 30 anni consecutivi.

Secondo il ricercatore Reyad al-Ashkar, del Centro per gli Studi sui prigionieri palestinesi, metà di quelli che figurano nell’elenco dei detenuti più anziani hanno passato più di 25 anni nelle carceri israeliane.

L’elenco comprende 29 detenuti rinchiusi nelle carceri israeliane da prima degli Accordi di Oslo, nel 1994. Un gruppo di prigionieri arrestati durante la Prima Intifada, nel 1987, avrebbe dovuto essere rilasciato entro il 2013. Tuttavia, le autorità d’occupazione hanno tradito il loro impegno.

Al-Ashkar ha chiesto che i detenuti vengano rappresentati. Molti non sono stati in grado di dire addio a uno dei loro figli, genitori o parenti né partecipare al matrimonio dei loro fratelli.

Al-Ashkar ha anche sottolineato la necessità di mobilitare sforzi e campagne per liberare i detenuti palestinesi più longevi che hanno trascorso più della metà della loro vita dietro le sbarre israeliane.

L’attivista ha suonato l’allarme sulle terribili condizioni di detenzione e il deterioramento dello stato di salute dei detenuti a seguito della negligenza medica pianificata nelle carceri israeliane.

Traduzione di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"