PCPS ritiene Israele responsabile per la vita del prigioniero Imad Abu Rumouz

Gerusalemme occupata – PIC. Il Centro palestinese per gli studi sui prigionieri (PCPS) ritiene l’autorità d’occupazione israeliana pienamente responsabile per la vita del prigioniero Imad Abu Rumouz, 46 anni, malato di cancro e con un’infezione al fegato.

Secondo il centro, il prigioniero Abu Rumouz è in prigione da dicembre del 2004, scontando una condanna a 25 anni di carcere.

Nell’ultimo mese gli è stato diagnosticato un cancro ai testicoli, ma a causa del ritardo nel sottoporlo ad un intervento chirurgico, il cancro si è diffuso ad altre aree del suo corpo.

A seguito delle pressioni dei suoi compagni di cella, i carcerieri israeliani gli hanno permesso di sottoporsi ad un intervento chirurgico circa un mese fa, in un ospedale israeliano a Gerusalemme, senza fornirgli nessun follow-up medico dopo l’operazione.

Successivamente, la sua salute è peggiorata e gli esami hanno confermato che è affetto da epatite virale.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"