Peggiorano le condizioni di salute della prigioniera Israa Ja’abis

PIC. La commissione per gli Affari dei detenuti e degli ex detenuti lunedì ha dichiarato che le ferite della prigioniera palestinese Israa Ja’abis, 35 anni, stanno peggiorando a causa di una deliberata negligenza medica.

La commissione ha detto che Ja’abis soffre di gravi ustioni e il suo corpo ha bisogno di tipi speciali di tessuti e coperture che dovrebbero essere cambiati regolarmente.

La commissione ha affermato che Ja’abis, che ha bisogno di oltre 8 interventi urgenti, soffre molto sia fisicamente che psicologicamente, e che il Servizio penitenziario israeliano trascura deliberatamente le sue richieste e le sue lamentele.

Ha sottolineato che Ja’abis è soggetta a sistematica negligenza medica ed è lasciata ad affrontare il suo dolore da sola.

Le forze di occupazione israeliane arrestarono Israa Ja’abis, nel 2015, dopo che era stata gravemente ferita dall’esplosione di una bombola di gas da cucina che trasportava sul sedile posteriore della sua auto, a pochi metri da un posto di blocco militare israeliano.

Ja’abis è detenuta nelle carceri israeliane senza ricevere un trattamento adeguato nonostante il 60% del suo corpo sia ustionato.

Una corte israeliana l’ha accusata di aver tentato di uccidere soldati israeliani e l’ha condannata a 11 anni di carcere.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"