Peres: Israele non si ritirerà da Gerusalemme e dai confini del ’67.

Il vice-premier israeliano Shimon Peres ha dichiarato che lo stato di occupazione israeliano non si ritirerà da Gerusalemme in nessun negoziato con i palestinesi, e non si ritirerà dai confini occupati nel 1967 (durante la Guerra dei Sei giorni, ndr).

Peres ha dichiarato: "La maggior parte della gente – tra cui molti di destra – sono concordi che non vi sia soluzione al conflitto tra noi e i palestinesi se non stabilendo due stati separati per due popoli".

E ha aggiunto: "Non ci sono dubbi che saremo costretti a ritiraci da grandi parti della West Bank e dalla Striscia di Gaza, ma non specificamente entro i confini del ’67".

Per quanto riguarda l’Iniziativa di pace araba, Peres ha dichiarato: "Israele non può accettare l’Iniziativa saudita a causa dei temi contenuti – diritto al ritorno e Gerusalemme".
Secondo lui bisogna raggiungere un accordo che tenga conto delle istanze israeliane.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"