Polizia israeliana irrompe nella casa della famiglia di Eyad al-Hallaq

Gerusalemme occupata – PIC, Imemc e Quds Press. Giovedì sera, la polizia israeliana ha fatto irruzione nella casa della famiglia del disabile palestinese Eyad al-Hallaq, ucciso a sangue freddo una settimana fa. Hanno, inoltre, invaso la sua tenda mortuaria, nel quartiere di Wadi al-Jouz, nella Gerusalemme occupata.

Fonti locali hanno riferito che la polizia israeliana ha perquisito la casa e la tenda mortuaria, scatenando scontri con i palestinesi.

Almeno due cittadini palestinesi sono stati arrestati dalla polizia israeliana durante l’incidente.

I residenti locali hanno affermato che pochi istanti prima del raid della polizia, il rabbino estremista Yehudah Glick ha tentato di invadere la tenda di al-Hallaq, prima di essere mandato via da giovani palestinesi. Secondo quanto riferito, Glick è stato trasferito in ospedale.

La famiglia di al-Hallaq ha sottolineato che non accetteranno mai le condoglianze per l’assassinio ingiustificato del figlio da qualsiasi parte israeliana.

Eyad al-Hallaq, un palestinese di 32 anni, affetto da autismo, è stato ucciso a sangue freddo dalle forze israeliane alcuni giorni fa nella Città Vecchia di Gerusalemme, mentre stava andando verso la sua scuola di educazione speciale.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"