Prigioniera Alaa Bashir soffre a causa di traumi psicologici e debolezza fisica

Ramallah-PIC. L’avvocato palestinese Muhannad Karrajah ha rivelato che la prigioniera politica Alaa al-Bashir soffre a causa di traumi psicologici e gravi debolezze fisiche.

“Ho incontrato Alaa nella prigione e [scoperto che] soffre di depressione […] a causa della detenzione in corso”, ha dichiarato Karrajah a PIC.

Karrajah, un avvocato per la difesa dei prigionieri politici, ha affermato che la detenzione di Alaa per la seconda volta è una violazione del verdetto del tribunale che l’ha rilasciata, aggiungendo che l’apparato di sicurezza preventiva dell’Autorità Palestinese (ANP) l’ha accusata nuovamente di ricevere fondi da società illegali.

L’avvocato ha descritto le nuove accuse contro come “infondate ed illegali”.

Di recente, un tribunale dell’Autorità Palestinese ha autorizzato le forze di sicurezza preventiva ad estendere la detenzione di Alaa per altri 15 giorni, secondo quanto affermato dall’avvocato.

L’apparato di sicurezza preventiva ha riarrestato Alaa al-Bashir, un’insegnante del Corano a Qalqiliya, due giorni dopo averla rilasciata, il 13 giugno. Aveva trascorso oltre un mese durante la sua prima detenzione.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"