Prigioniera palestinese in detenzione amministrativa e in gravi condizioni di salute

Betlemme-Imemc. Martedì, il comitato palestinese per i detenuti ha riferito che una prigioniera della provincia di Betlemme, ha ricevuto un ordine di detenzione amministrativa, nonostante il deterioramento delle sue condizioni di salute.

Il Comitato ha dichiarato che la detenuta Shoruq Mohammad Musa al-Badan, 25 anni, di Teqoua, ad est di Betlemme, è stata rapita dai soldati israeliani il 15 luglio, dalla sua casa, all’alba.

Ha aggiunto che Shoruq è stata immediatamente trasferita nel centro di detenzione di Etzion, a sud di Betlemme, per poi essere mandata nella prigione israeliana di Damun.

Il comitato ha affermato che Shoruq è stata collocata in una piccola cella estremamente calda, sporca, con insetti e priva anche degli standard minimi, nonostante gli agenti penitenziari avessero già visto che le sue condizioni di salute stavano peggiorando, tra vomito – anche con sangue – e forte dolore ai reni.

Ha anche messo in guardia sul continuo uso da parte di Israele degli ordini di detenzione amministrativa contro i detenuti, che costituiscono una grave violazione dei diritti umani basilari. Il Comitato ha aggiunto che attualmente ci sono 500 palestinesi detenuti amministrativamente, tra cui nove in sciopero della fame a tempo indeterminato.

Al-Badan ha ricevuto un ordine di detenzione amministrativa di sei mesi.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"