Prigioniere palestinesi in dure condizioni nelle carceri israeliane

PIC. La Commissione palestinese per i detenuti e gli ex detenuti ha dichiarato che le prigioniere palestinesi sono sottoposte a condizioni di detenzione molto difficili nelle carceri israeliane.

L’avvocato della Commissione, che ha visitato le prigioniere rinchiuse nel carcere di Damon, ha reso note le dure condizioni di detenzione in isolamento, durate circa un mese, delle sue assistite, nella prigione di Hasharon, prima che venissero trasferite in quella attuale.

Le prigioniere hanno riferito all’avvocato della loro necessità di un medico donna e dell’accesso a cure adeguate, specialmente per coloro che hanno ferite o problemi medici cronici.

Inoltre, le prigioniere e le loro famiglie sono esposte a maltrattamenti e umiliazioni da parte dei carcerieri israeliani durante le visite. Sono anche private della possibilità ​​di telefonare alle loro famiglie e ottenere kit da cucito e altro.

Ci sono 41 donne palestinesi nel carcere di Damon: quattro sono detenute amministrative, 18 sono mamme.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"