Prigionieri di Ramon appiccano fuoco in cella come protesta contro i disturbatori di frequenze telefoniche

Ramallah-PIC. Lunedì sera sono scoppiati molteplici incendi nelle celle dei prigionieri palestinesi del carcere di Ramon.

Secondo il servizio penitenziario israeliano, l’amministrazione di Ramon è riuscita a spegnere il fuoco in 10 celle della sezione per i prigionieri di Hamas.

La Società per i prigionieri palestinesi (PPS), dal suo canto, ha confermato la presenza di una tensione estrema nel carcere di Ramon, soprattutto nella sezione 1 in cui i prigionieri hanno appiccato incendi e intonato slogan per protestare contro i disturbatori di frequenza telefonica, che sono cancerogeni, installati dall’amministrazione penitenziaria.

La PPS ha dichiarato che la tensione ha subito un’escalation dopo che l’amministrazione di Ramon ha trasferito 90 prigionieri dalla sezione 7 alla sezione 1, aggiungendo che questi ultimi si sarebbero rifiutati di portare i propri effetti personali con sé come segno di protesta al trasferimento nella sezione 1, dove sono presenti numerosi disturbatori di frequenze.

Di recente, il servizio penitenziario israeliano ha installato numerosi disturbatori di frequenze all’interno delle strutture penitenziarie e i prigionieri palestinesi hanno lamentato costanti mal di testa ed espresso il timore che tali apparecchi possano causare il cancro.

Traduzione per InfoPal di Giorgia Temerario

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"