Prigionieri palestinesi in agitazione dopo la morte di un compagno in carcere israeliano

Ramallah-WAFA. I prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane sono in stato di agitazione e si preparano a scontrarsi con il Servizio carcerario israeliano (IPS) dopo l’annuncio della morte del detenuto Nassar Taqatqa, 31 anni, mentre si trovava in isolamento nella prigione di Nitzan (Ramla), nella parte centrale di Israele, secondo quanto affermato dalla Società per i prigionieri palestinesi (PPS) questo martedì.

La PPS ha affermato che i prigionieri hanno iniziato a fare rumore sbattendo oggetti contro le grate delle celle dal momento in cui hanno sentito la notizia della morte di Taqatqa. Hanno anche chiuso tutte le sezioni e hanno informato l’amministrazione penitenziaria che non avrebbero ricevuto i pasti.

I prigionieri hanno affermato che ritengono l’IPS responsabile di eventuali ripercussioni che potrebbero verificarsi a seguito della morte di Taqatqa.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"