Prigionieri palestinesi soffrono a causa di cattive condizioni di detenzione

Al-Khalil/Hebron-PIC. Diversi prigionieri palestinesi soffrono a causa di condizioni di detenzione molto complicate, sotto custodia israeliana  nella prigione di Ofer, secondo una dichiarazione rilasciata domenica dal Comitato per prigionieri ed ex-prigionieri.

Il Comitato afferma che il Servizio carcerario israeliano (IPS), della prigione di Ofer, ha deliberatamente negato ai prigionieri malati il ​​loro legittimo diritto di ricevere le cure mediche adeguate, in totale disprezzo verso i loro problemi di salute.

Alcuni di quei prigionieri hanno un disperato bisogno di essere sottoposti ad interventi medici urgenti e molto seri, ha aggiunto.

Il comitato dell’Autorità Palestinese ha affermato che al detenuto Jamal Hamamreh, 52 anni, è stato negato di ricevere trattamento in ospedale, nonostante soffra di cancro ai polmoni e dolore al petto.

Hammareh è in detenzione amministrativa.

Anche il prigioniero Nidal Abu Ayash, di al-Khalil, soffre di diversi problemi di salute, tra cui malattie cardiache e sincope ricorrente. Tuttavia, l’IPS continua ad impedirgli di ricevere cure mediche, ha sottolineato il comitato.

Un tribunale israeliano ha recentemente rifiutato la liberazione anticipata di Abu Ayash e ha rinnovato la sua detenzione amministrativa per sei mesi, nonostante il deterioramento della sua situazione di salute.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"