Primo ministro Shtayyeh: leadership rifiuta estorsioni israeliane

Ramallah – WAFA. Giovedì, il primo ministro Muhammad Shtayyeh ha affermato che la leadership palestinese ha respinto tutti i tentativi di estorsione israeliani riguardanti i fondi di liquidazione, sottolineando che Israele dovrebbe rispettare tutti gli accordi firmati.

Shtayyeh ha sottolineato ciò durante un incontro nel suo ufficio di Ramallah con il Console Generale britannico a Gerusalemme, Philip Hall.

Il primo ministro ha informato Hall sugli ultimi sviluppi politici e ha discusso con lui gli sforzi della leadership palestinese per realizzare le elezioni generali.

“Il governo è pronto a fornire tutti i mezzi necessari per rendere le elezioni un successo alla luce del dialogo positivo tra Fatah e Hamas, al fine di ripristinare la luce democratica in Palestina, porre fine alla divisione e ripristinare l’unità nazionale”, ha detto.

Shtayyeh ha anche sottolineato l’importanza degli aiuti europei e britannici forniti alla Palestina e all’UNRWA, in risposta al calo del sostegno finanziario statunitense ed arabo.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"