Proseguono gli scioperi di 12 detenuti nelle carceri israeliane

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. La Società dei prigionieri palestinesi ha reso noto che 12 detenuti nelle carceri israeliane stanno conducendo uno sciopero della fame ad oltranza.

In un comunicato stampa, la società ha fatto sapere che cinque dei detenuti sono di nazionalità giordana. Si tratta di: Abdullah al-Barghouti, Munir Murie, Alaa’ Hammad, Mohammed Rimawi e Hamza al-Dabbas. E ha riferito di altri cinque prigionieri in sciopero per protestare contro la loro detenzione amministrativa.

Stando a quanto rivelato dalla società, anche i detenuti: Ayman Hamdan, Imad al-Batran, Adel Huraibat, Ayman e Mohammed Atabich hanno aderito allo sciopero della fame. Mentre Hussam Matar prosegue il suo sciopero per chiedere lo status di prigioniero di guerra. Il detenuto Ghassan Ellian invece, sta conducendo uno sciopero per protestare contro il suo riarresto, dopo il rilascio avvenuto nell’ambito dell’accordo di scambio tra i prigionieri, e perché le autorità di occupazione hanno richiesto il ripristino della sua condanna antecedente l’accordo.

Nello stesso contesto, la Società dei prigionieri di Hebron ha reso noto che l’amministrazione penitenziaria di Ofer ha assalito il prigioniero Mohammed Atabich, fratello di Ayman.

La società ha affermato che dopo l’aggressione, Mohammed, in sciopero della fame da mercoledì scorso, è svenuto, ed è stato portato in una destinazione ignota fino a questo momento.

Mohammed Atabich, sottoposto alla detenzione amministrativa, aveva trascorso in passato diversi anni nelle carceri israeliane.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"