Raed Salah: “La moschea al-Aqsa corre un reale pericolo”

-1968780353Gerusalemme occupata-PIC. Shaykh Raed Salah, leader del movimento islamico operante all’interno della Linea Verde, ha rimarcato il fatto che la moschea al-Aqsa versa in una situazione critica di reale pericolo.

Il suo avvocato, dopo avergli fatto visita nel carcere Raymond, ha riportato le sue parole, con le quali ha invitato il popolo palestinese, arabo e le nazioni islamiche a difendere il loro diritto sulla moschea, considerandolo come un diritto eterno e costante.

Ha inoltre affermato che la recente risoluzione dell’UNESCO  sul riconoscimento dei luoghi santi di Gerusalemme va a supportare questo diritto. Il rifiuto di Israele verso questa risoluzione rappresenta una dichiarazione di guerra contro i palestinesi e i popoli arabi e islamici.

D’altra parte Raed Salah ha sottolineato che i crimini di Israele non si sono mai arrestati, riferendosi all’anniversario del massacro di Kafr Qasim. Tali violenze si arresterebbero solo con la fine dell’occupazione.

Salah ha messo in guardia la popolazione su possibili tentativi di ebraicizzazione di Gerusalemme al fine, tra le altre cose, di prendere il controllo della moschea.

Nell’ottobre 2015 Salah è stato condannato a 11 mesi di carcere da una corte distrettuale israeliana per “incitamento alla violenza” a causa di alcune dichiarazioni rilasciate circa dieci anni fa.

Traduzione D’Orazio

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"