Rapporto: 11 violazioni israeliane contro i giornalisti ad ottobre

Ramallah-InfoPal. Un rapporto palestinese ha rivelato che le autorità israeliane hanno intensificato le loro campagne contro i giornalisti palestinesi nel mese di ottobre.

In un rapporto pubblicato domenica 3 novembre, l’Assemblea dei giovani giornalisti palestinesi ha reso noto che le forze di occupazione israeliane hanno intensificato le loro aggressioni e violazioni contro i giornalisti e i fotografi palestinesi impegnati a coprire i vari eventi in Cisgiordania e Gerusalemme. Il rapporto ha registrato 11 violazione commesse nel mese scorso.

La relazione ha sottolineato che gli addetti stampa operanti nella Cisgiordania e a Gerusalemme hanno subito attacchi diretti da parte delle forze israeliane, aggiungendo che il caso più grave è stato quello del ferimento di un fotoreporter, oltre all’arresto di altri tre giornalisti.

A livello interno, il rapporto ha registrato la diminuzione degli abusi contro i giornalisti, commessi da parte degli apparati di sicurezza delle autorità della Cisgiordania e la Striscia di Gaza, con cinque casi registrati, tra arresti, aggressioni, convocazioni, minacce e interdizione dall’esercizio del giornalismo .

L’assemblea ha quindi lanciato un appello alla comunità internazionale perché eserciti delle pressioni sulle autorità di occupazione, al fine di costringerle a fermare i loro attacchi contro i giornalisti, commessi in violazione delle convenzioni e le leggi internazionali sulla protezione degli addetti stampa mentre esercitano la loro professione. Ha quindi esortato gli apparati di sicurezza palestinesi, in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, a rispettare la libertà di opinione e di espressione e a fermare la persecuzione dei giornalisti, evitando di coinvolgerli nelle divergenze interne.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"