Rapporto: coloni israeliani vandalizzano 1600 alberi palestinesi nel 2020

Betlemme, Hebron – IMEMC. Quasi 1.600 alberi sono stati danneggiati dai coloni israeliani nella Cisgiordania occupata dall’inizio del 2020, secondo quanto affermato dall’agenzia OCHA delle Nazioni Unite.

Secondo l’ultimo rapporto dell’agenzia, tra il 3 e il 16 marzo, i coloni israeliani hanno danneggiato almeno 385 alberi e veicoli di proprietà palestinese in Cisgiordania.

Tre di questi attacchi hanno coinvolto coloni che hanno abbattuto o sradicato circa 200 ulivi e 150 viti “appartenenti ad agricoltori dei villaggi di al Khader e Khallet Sakariya, piantati vicino alla colonia di Gush Etzion (Betlemme), e 35 ulivi vicino alla colonia di Bruchin (Salfit)”.

Nel frattempo, in cinque ulteriori attacchi nel governatorato di Nablus, nella Cisgiordania settentrionale, sono state tagliate le gomme di 11 veicoli nella cittadina di Huwwara, oltre ad essere state lanciate pietre contro due case e quattro veicoli nel villaggio di Einabus, danneggiando le strutture. Anche una casa disabitata nel villaggio di Burin è stata vandalizzata.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"