Rapporto: le violazione israeliane a Gerusalemme sono aumentate ad ottobre

Al Khalil (Hebron)-InfoPal. Un rapporto palestinese ha rivelato un aumento delle violazioni israeliane nella città occupata di Gerusalemme durante il mese di ottobre.

In un rapporto pubblicato martedì 12 novembre, il Centro di ricerca sui territori palestinesi ha rivelato che l’occupazione ha demolito 15 abitazioni e quattro strutture commerciali e agricole di proprietà di cittadini palestinesi a Gerusalemme. Il rapporto ha aggiunto che la maggior parte delle demolizioni si è concentrata a Beit Hanina, a nord di Gerusalemme.

Il rapporto ha anche documentato gli avvisi di demolizione emessi dalle autorità israeliane contro sette case e un negozio a Silwan, oltre ad altri 70 edifici con 2.500 appartamenti nei quartieri di Ras Khamis e Ras Shehadeh, a Gerusalemme Est.

Per quanto riguarda gli insediamenti, le autorità di occupazione hanno approvato piani per la costruzione di centinaia di unità coloniali negli insediamenti di Bait Orot e Pisgat Ze’ev. Inoltre, la relazione ha documentato i progetti di ebraicizzazione attuati nelle vicinanze della moschea di al-Aqsa e nella città vecchia di Gerusalemme.

Infine, il rapporto ha sottolineato che nel periodo di riferimento vi è stato un aumento degli attacchi dei coloni israeliani contro i gerosolimitani, con due cittadini palestinesi oggetto di un’aggressione, nove veicoli danneggiati e due abitazioni assaltate.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"