Rapporto settimanale del PCHR sulle violazioni israeliane nei TO

Gaza-PCHR. Report settimanale sulle violazioni israeliane nei Territori palestinesi occupati.  (24-30 maggio 2018).

  • Le forze israeliane hanno continuato a far uso di forza contro pacifici manifestanti palestinesi nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania.

– Sei civili palestinesi sono deceduti a seguito delle ferite riportate; 5 di loro sono stati feriti durante la Grande Marcia del Ritorno nella Striscia di Gaza.

– 120 civili palestinesi, tra cui 19 minori, 5 donne e 2 giornalisti, sono stati feriti nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania.

  • Aerei da guerra israeliani hanno compiuto attacchi aerei contro siti militari appartenenti ai gruppi armati palestinesi nella Striscia di Gaza.

– Gli aerei da guerra israeliani hanno lanciato 64 missili e la scuola elementare Abdullah Ben Rowahah ha subito danni nella Striscia di Gaza centrale.

  • Le forze israeliane hanno continuato ad aprire il fuoco nelle aree di confine nella Striscia di Gaza.
  • Le forze israeliane hanno condotto 51 incursioni nelle comunità palestinesi della Cisgiordania e 3 a Gerusalemme.

– 67 civili, tra cui 7 minori e 3 donne, sono stati arrestati.

– 25 di loro, tra cui un minore e una donna, sono stati arrestati a Gerusalemme.

  • Le forze israeliane hanno continuato le attività di insediamento in Cisgiordania.

– Dei coloni israeliani hanno tagliato 800 viti a Ramallah e al-Bireh.

  • Sono stati segnalati 10 scontri a fuoco contro pescherecci nel Mare di Gaza, non si segnalano vittime.

– Due fratelli pescatori sono stati arrestati nel nord della Striscia di Gaza e la loro barca è stata confiscata.

  • Le forze israeliane hanno diviso la Cisgiordania in cantoni e hanno continuato a imporre la chiusura illegale sulla Striscia di Gaza per l’11° anno consecutivo.

– Decine di check-point temporanei sono stati istituiti in Cisgiordania e altri sono stati ripristinati per ostacolare la circolazione dei civili palestinesi.

– 9 civili palestinesi sono stati arrestati presso i check-point militari in Cisgiordania.

Riassunto.

Le violazioni israeliane del diritto internazionale e del diritto umanitario internazionale nei Territori Palestinesi Occupati sono continuate nel periodo di riferimento (24-30 maggio 2018).

Colpiti.

Le forze israeliane hanno continuato a usare la forza contro i civili palestinesi che hanno partecipato a manifestazioni pacifiche organizzate nell’ambito della Grande Marcia del Ritorno e contro l’Assedio nella Striscia di Gaza, che per la 9ª settimana di fila hanno visto manifestazioni pacifiche lungo le aree di confine a nord e a est della Striscia di Gaza. Durante il periodo di riferimento, nella Striscia di Gaza, le forze israeliane hanno ferito 101 civili palestinesi, tra cui 16 minori, 3 donne e 2 giornalisti; due dei feriti sono in gravi condizioni. Intanto, 6 civili sono deceduti a seguito delle ferite subite. In Cisgiordania, 19 civili palestinesi, tra cui 3 minori e 2 donne, sono stati feriti.

Fonti mediche del ministero della Sanità palestinese hanno dichiarato che 6 civili sono morti a seguito delle ferite subite; 5 di loro erano stati feriti durante la Grande Marcia del Ritorno del 14 maggio 2018, che è stato il giorno più sanguinoso dall’inizio della “Grande Marcia del Ritorno e Contro l’Assedio”, mentre il sesto è stato ferito il 18 marzo 2018. I morti sono stati identificati come:

  1. Ahmed ‘Ali Mustafa Qatoush (28 anni) di al-Zawaydah, colpito da un proiettile al ginocchio a est di al-Bureij nella Striscia di Gaza centrale, è deceduto a seguito delle ferite riportate il 24 maggio 2018.
  2. Muhanad Baker Mohammed abu Tahoun (20 anni) di al-Nussairat, colpito da un proiettile alla testa a est di al-Bureij nella Striscia di Gaza centrale, è deceduto a seguito delle ferite riportate il 24 maggio 2018.
  3. Yaser Sami Sa’ed al-Deen Habib (25 anni) di al-Shija’iyah, colpito da un proiettile al collo nel quartiere est di al-Zaytoun nella zona est di Gaza, è deceduto a seguito delle ferite riportate il 25 maggio 2018.
  4. Hussein Salem Abu ‘Aweidah (41 anni), del quartiere di al-Sha’af, colpito da un proiettile alla schiena nel quartiere est di al-Zaytoun nella zona est di Gaza, è deceduto a seguito delle ferite riportate il 26 maggio 2018.
  5. Naser ‘Aref’ Abdel Ra’ouf al-‘Arini (27 anni), del quartiere al-Twam a Jabalia, colpito da un proiettile all’addome nella zona est di Abu Safiyah Hill a Jabalia est, è deceduto a seguito delle ferite riportate il 28 maggio 2018.
  6. Naji Maysarah ‘Abdullah Ghunaim (23 anni), del quartiere al-Brasile a Rafah, colpito da un proiettile esplosivo alla coscia destra, è deceduto a seguito delle ferite riportate il 30 maggio 2018.

Traduzione per InfoPal di Edy Meroli

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"