Rapporto settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane nei TO

Gaza-Pchr. Le forze israeliane continuano i crimini sistematici nei Territori Palestinesi Occupati. (18-24 ottobre 2018).

  • Le forze israeliane hanno continuato a far uso di forza eccessiva contro civili disarmati e manifestanti pacifici nella Striscia di Gaza

– Un giovane palestinese è stato ucciso nella zona est di Deir al-Balah nella Striscia di Gaza centrale.

– 342 civili, tra cui 60 minori, 4 donne, 6 giornalisti e 3 paramedici, sono rimasti feriti; 14 di loro hanno riportato gravi ferite.

  • Le forze israeliane hanno ucciso un civile palestinese e ne hanno feriti altri 6 in Cisgiordania.
  • Gli aerei da guerra israeliani hanno lanciato 2 missili contro i manifestanti e ne hanno feriti due.
  • Le forze israeliane hanno condotto 84 incursioni nelle comunità palestinesi della Cisgiordania e 6 a Gerusalemme.

– 47 civili, tra cui 8 bambini, sono stati arrestati in Cisgiordania.

– 12 di loro, tra cui 2 minori, sono stati arrestati a Gerusalemme.

  • Le autorità israeliane hanno continuato a creare una maggioranza ebraica nella Gerusalemme Est occupata.

– Le forze israeliane hanno attaccato i monaci copti e ne hanno arrestato uno.

  • Le forze israeliane hanno continuato le loro attività di insediamento in Cisgiordania.

– Un edificio di 4 piani, un locale agricolo e 3 pozzi d’acqua sono stati demoliti mentre 15 dunum sono stati livellati e 2 case mobili sono state confiscate ad una scuola.

– I coloni hanno causato gravi danni a 8 auto.

  • Sono stati segnalati 5 sparatorie contro le barche da pesca palestinesi nel Mare di Gaza, ma non si segnalano feriti.

– 6 pescatori sono stati arrestati in 3 diverse sparatorie e inseguimenti, mentre 2 pescherecci sono stati confiscati.

  • Le forze israeliane hanno diviso la Cisgiordania in cantoni e hanno continuato a imporre la chiusura illegale sulla Striscia di Gaza per l’11° anno consecutivo.

– Decine di check-point temporanei sono stati istituiti in Cisgiordania e altri sono stati ripristinati per ostacolare la circolazione dei civili palestinesi.

– 13 civili, tra cui un minore, una donna e un giornalista, sono stati arrestati ai check point militari in Cisgiordania.

Riassunto.

Le violazioni israeliane al diritto internazionale e al diritto internazionale umanitario nei Territori Palestinesi Occupati sono continuate durante il periodo di riferimento (18-24 ottobre 2018).

Colpiti.

Le forze israeliane hanno continuato a usare la forza letale contro i civili palestinesi, che hanno partecipato alle manifestazioni pacifiche organizzate nell’ambito della “Grande Marcia del Ritorno e per la Rottura dell’Assedio” nella Striscia di Gaza, che ha assistito per la 30ª settimana consecutiva a manifestazioni pacifiche lungo la zona di confine est e nord della Striscia di Gaza. Durante il periodo di riferimento, le forze israeliane hanno ucciso un civile palestinese e ferito 342 civili, tra cui 60 minori, 4 donne, 6 giornalisti e 3 paramedici. Le ferite di 14 di loro sono state valutate gravi. Inoltre, 2 civili sono stati feriti durante un attacco aereo israeliano. In Cisgiordania, un civile palestinese è stato ucciso e 6 Palestinesi sono stati feriti dalle forze israeliane in diverse sparatorie.

Traduzione per InfoPal di Edy Meroli

tag: , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"