Rassegna stampa del 1° e 2 maggio.

Rassegna stampa del 1° e 2 maggio.

A cura di Chiara Purgato.

http://it.reuters.com/

Medio Oriente, Abbas incontrerà Obama a Washington

RAMALLAH, Cisgiordania (Reuters) – Il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha annunciato che andrà a Washington questo mese per incontrare il presidente Usa Barack Obama, nello sforzo di far proseguire il processo di pace in Medio Oriente.

“Ci hanno invitato nel tentativo di spingere avanti il processo di pace”, ha detto Abbas in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano palestinese al-Ayyam.

L'ultimo incontro di Abbas con Obama risale allo scorso settembre alle Nazioni unite.

Anche il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu partecipò a quel vertice.

La Lega araba ieri ha appoggiato una proposta affinché i palestinesi tengano negoziati indiretti mediati dagli Usa con gli israeliani.

L'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp) si riunirà alla fine di questa settimana e dovrebbe approvare i colloqui indiretti.

 

http://notizie.virgilio.it/

M.O./ Lega Araba dà via libera ad Anp per negoziati indiretti

Per un periodo iniziale di quattro mesi

Il Cairo, 1 mag. (Ap) – La Lega araba ha dato il via libera all'Autorità Nazionale palestinese per l'avvio dei “negoziati di prossimità” con Israele, per un periodo iniziale di quattro mesi: le trattative dovrebbero iniziare la settimana prossima.

Il primo tentativo di avviare i negoziati – che si svolgeranno con la mediazione statunitense – era fallito il mese scorso quando lo Stato ebraico aveva annunciato l'intenzione di costruire centinaia di alloggi nei quartieri arabi di Gerusalemme.

 

 

http://www.arabmonitor.info/?lang=it

 Hamas condanna l'ombrello arabo offerto a Israele

 

Il Cairo, 2 maggio – L'Ufficio politico di Hamas ha condannato la decisione annunciata ieri dalla Lega araba secondo cui i ministri degli Esteri dei Paesi membri dell'organizzazione panaraba hanno aderito alla ripresa dei colloqui indiretti tra Anp e Israele, seguendo la volontà di Washington, offrendo così ad Abu Mazen la necessaria copertura politica araba. Stando al comunicato di Hamas, la decisione consente a Israele di continuare a commettere dei crimini ai danni dei palestinesi. 

Il caponegoziatore dell'Anp Saeb Erekat ha affermato che se una sola unità abitativa per coloni ebrei illegali verrà costruita nei Territori occupati durante il periodo dei negoziati, la delegazione dell'Anp si alzerà dal tavolo delle trattative. 

 

 

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"