Report settimanale del PCHR sulle violazioni israeliane dei diritti umani nei TO

Gaza- PCHR Palestinian Centre for Human Rights. Rapporto settimanale sulle violazioni israeliane dei diritti umani nei Territori Palestinesi Occupati. 05-11 novembre 2020

  • Un Palestinese con cancro alla gola è morto nelle carceri israeliane.
  • 6 civili palestinesi sono stati feriti, tra cui 3 minori, per uso eccessivo della forza da parte delle IOF in Cisgiordania e un pescatore a Gaza.
  • 6 attacchi a fuoco sono stati riportati contro terreni agricoli e altri 2 contro pescherecci nella Striscia di Gaza orientale e occidentale.
  • Nelle 96 incursioni delle IOF in Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est occupata: 94 civili sono stati arrestati, inclusi 9 minori e 2 donne (di cui una giornalista).
  • Le IOF hanno fatto irruzione in un ospedale a Tulkarm e hanno sparato bombe sonore al suo interno, portando la paura tra i pazienti e le squadre mediche 
  • Le IOF hanno demolito una casa e un autolavaggio a Gerusalemme e un’officina di alluminio a Hebron.
  • Le IOF hanno stabilito 70 checkpoint militari temporanei in Cisgiordania dove hanno arrestato 3 civili palestinesi

Sommario.

Le forze di occupazione israeliana (IOF) hanno continuato a commettere crimini e violazioni a più livelli contro i civili palestinesi e le loro proprietà, inclusi raid nelle città palestinesi caratterizzati da uso eccessivo della forza, aggressioni, abusi e attacchi ai civili. Questa settimana, Kamal N. Abu-Wa’ar, un palestinese di 46 anni imprigionato da Israele negli ultimi 17 anni, è stato dichiarato morto martedì sera, 10 novembre 2020, allo Shamir Medical Center in Israele. Il defunto Abu-Wa’ar, originario del villaggio di Yabad vicino a Jenin, soffriva di cancro alla gola e la sua salute era in costante peggioramento da oltre un anno. Abu-Wa’ar è il secondo prigioniero a morire nelle carceri israeliane quest’anno.

La morte di Abu-Wa’ar ha gettato luce sul generale declino delle condizioni di vita di migliaia di Palestinesi nelle carceri israeliane e rivela la portata della misura punitiva che Israele adotta spudoratamente contro di loro; vale a dire negligenza medica, poiché le autorità israeliane ritardano a fornire le cure mediche necessarie e non concedono i farmaci di cui abbisognano centinaia di prigionieri con malattie croniche e pericolose. Si tratta di una grave violazione dei doveri dell’autorità di occupazione di fornire condizioni di detenzione umane e un’assistenza sanitaria ai sensi delle disposizioni della Quarta Convenzione di Ginevra, in particolare agli articoli 85 e 125.

Le IOF hanno anche continuato a mantenere la politica di demolizione, confisca e livellamento di case e proprietà palestinesi per i suoi progetti di espansione degli insediamenti in Cisgiordania.

Questa settimana, il PCHR ha documentato 180 violazioni della legge internazionale per i diritti umani e del diritto internazionale umanitario (DIU) da parte delle IOF e dei coloni nei Territori Palestinesi Occupati. Va sottolineato che le limitazioni, dovute alla pandemia di coronavirus, hanno limitato la mobilità degli operatori sul campo della PCHR e la possibilità di acquisire la documentazione; pertanto, le informazioni contenute in questo rapporto sono solo una parte delle continue violazioni delle IOF.

Attacchi a fuoco dell’IOF e violazione del diritto all’integrità fisica:

Sette civili palestinesi, compresi 3 minori, hanno riportato ferite per uso eccessivo della forza da parte delle IOF in Cisgiordania e un pescatore a Gaza. Anche questa settimana, le IOF hanno fatto irruzione all’ospedale Dr. Thabet Thabet a Tulkarem, nel nord della Cisgiordania; hanno sparato bombe sonore al pronto soccorso terrorizzando pazienti e personale medico oltre a provocare danni.

Nella Striscia di Gaza, sono stati segnalati sei attacchi a fuoco delle IOF contro terreni agricoli nella Striscia di Gaza orientale e altri due contro pescherecci, nella Striscia di Gaza occidentale.

Raid delle IOF e arresti di civili palestinesi: le IOF hanno compiuto 96 incursioni in Cisgiordania, inclusa Gerusalemme est occupata. Queste incursioni hanno compreso anche assalti a civili abitazioni e attacchi a fuoco, atterrendo i civili e attaccando molti di loro. Durante le incursioni di questa settimana, sono stati arrestati 94 Palestinesi, tra cui 9 minori e 2 donne (una è giornalista). A Gaza, le IOF hanno condotto un’incursione a Gaza centro-orientale.

Traduzione per InfoPal di Edy Meroli

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"