Report settimanale sulle violazioni israeliane nei TO

Gaza-PCHR. Violazioni israeliane dei diritti umani nei Territori Palestinesi Occupati – 31 ottobre – 06 novembre 2019.

  • Un civile palestinese è stato ucciso e un altro ferito durante un attacco aereo israeliano su Khan Younis. L’IOF ha effettuato decine di attacchi aerei su tutta la Striscia di Gaza.
  • 147 civili palestinesi sono stati colpiti e feriti dall’IOF, tra cui 55 minori, 3 donne, 2 paramedici e 1 giornalista durante le proteste della Grande Marcia per il Ritorno nella Striscia di Gaza orientale.
  • Cisgiordania: 4 civili sono stati uccisi e feriti, tra cui 2 minori.
  • Durante le 89 incursioni in Cisgiordania, compresa Gerusalemme est occupata: 73 civili sono stati arrestati, tra cui 12 minori e 3 donne, e il ministro palestinese per gli Affari di Gerusalemme, Fadi al-Hedmi, la parlamentare Khaleda Jarar e lo scrittore Ali Jaradat.
  • Sono stati emessi 10 ordini e comunicazioni militari per confiscare 3.630 dunum in Cisgiordania
  • Un edificio residenziale è stato demolito e 10 avvisi di demolizione sono stati emessi nella Gerusalemme est occupata; un fienile e una tenda sono stati demoliti a Hebron.
  • I coloni hanno continuato ad attaccare, per la quinta settimana consecutiva, gli agricoltori palestinesi nella stagione della raccolta delle olive in Cisgiordania
  • 5 attacchi a fuoco sono stati segnalati contro i terreni agricoli palestinesi e 4 contro pescherecci palestinesi, nella Striscia di Gaza orientale e occidentale.
  • 42 check-point temporanei sono stati installati in Cisgiordania: 3 civili palestinesi sono stati arrestati
  • Un commerciante palestinese della Striscia di Gaza è stato arrestato al valico di Erez a Beit Hanoun.

Riassunto.

Questa settimana, il PCHR ha documentato 165 violazioni della legge internazionale per i  diritti umani e del diritto internazionale umanitario (IHL) da parte delle forze di occupazione israeliane (IOF) e dei coloni nei Territori Palestinesi Occupati.

Riguardo alle violazioni israeliane del diritto alla vita e all’integrità fisica:

Nella Striscia di Gaza, l’IOF ha ucciso un civile palestinese e ne ha ferito un altro durante un attacco aereo su Khan Younis, gli aerei da guerra dell’IOF hanno effettuato diversi attacchi in tutta la Striscia di Gaza. Inoltre, l’IOF ha ferito 147 civili palestinesi, tra cui 55 minori, 3 donne, 2 paramedici e un giornalista durante l’81° venerdì di protesta della Grande Marcia per il Ritorno e la Rottura dell’Assedio. Inoltre, sono stati documentati sette attacchi a fuoco contro i terreni agricoli e i pastori vicino al lato est del confine Gaza-Israele, mentre 4 attacchi a fuoco sono stati segnalati contro pescherecci nella Striscia di Gaza ovest. Non si registrano vittime. Intanto in Cisgiordania, l’IOF ha ferito 4 civili palestinesi, fra cui 2 minori, in incidenti diversi.

Riguardo le incursioni IOF e irruzioni nelle abitazioni, sono state segnalate 89 incursioni in Cisgiordania. Queste incursioni includono irruzioni in case civili e attacchi a fuoco, impaurendo  i civili, arrestando e/o ferendo molti altri. Durante le incursioni di questa settimana, 73 Palestinesi sono stati arrestati, tra cui 12 minori e 3 donne. Tra gli arrestati anche Khaledah Jarrar, membro del Consiglio Legislativo Palestinese Disciolto (PLC), ‘Ali Jaradat, scrittore e Fadi al-Hedmi, ministro degli Affari di Gerusalemme, che è stato poi rilasciato.

Nella Striscia di Gaza, l’IOF ha effettuato un’incursione, durante la quale si sono appropriati della terra che avevano  precedentemente scavato,  continuando nel frattempo a sparare. Non si segnalano feriti.

Riguardo le attività di espansione degli insediamenti in Cisgiordania, il PCHR ha documentato 10 ordini militari e 10 avvisi militari per sequestrare 3.630 dunum in Cisgiordania e a Gerusalemme. Inoltre, l’ IOF ha demolito un edificio residenziale e ha emesso 10 avvisi di demolizione nella Gerusalemme est occupata; l’IOF ha demolito un fienile e una tenda a Hebron. Inoltre, sono stati documentati 4 attacchi di coloni contro gli agricoltori durante la stagione della raccolta delle olive.

Riguardo la politica di chiusura israeliana, la Striscia di Gaza subisce ancora la peggiore chiusura della storia dell’occupazione israeliana dei Territori Palestinesi Occupati visto che è entrata nel 14° anno consecutivo, senza alcun miglioramento per la circolazione di persone e merci, e aggravandosi le condizioni umanitarie e portando le disastrose conseguenze in tutti gli aspetti della vita. Intanto, la Cisgiordania è suddivisa in cantoni separati con le strade principali bloccate dall’occupazione israeliana dalla Seconda Intifada e con check-point temporanei e permanenti, dove il movimento dei civili è limitato e altri sono arrestati.

Traduzione per InfoPal di Edy Meroli

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"