Ricordando Vittorio Arrigoni, nell’8° anniversario della morte

Gaza-InfoPal e agenzie. Questa settimana segna l’8° anniversario della morte di Vittorio Arrigoni, giornalista e attivista italiano che lavorava con l’International Solidarity Movement, a Gaza.

Il 16 aprile 2011, il corpo di Vittorio Arrigoni, 36 anni, fu ritrovato nella città di Gaza, solo poche ore dopo che “The Brigade of the Gallant Companion of the Prophet Mohammad bin Muslima”, un gruppo salafita che operava a Gaza, pubblicò il video in cui era stato bendato e ferito. I suoi presunti assassini furono arrestati e condannati a 15 anni.

Vittorio Arrigoni trascorse tre anni a Gaza, lavorando con persone le cui vite erano colpite dall’assedio, e testimoniando e documentando gli effetti del blocco israeliano e dei continui abusi sui diritti umani. Era un impegnato attivista dell’ISM che lo rese anche un bersaglio da parte delle forze israeliane.

Nell’8° anniversario della sua scomparsa, con la Striscia di Gaza ancora assediata dall’occupazione, ricordiamo Vittorio: “Restiamo umani”.

~ Vittorio Arrigoni
4 febbraio 1975 – 15 aprile 2011

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"