'Rompiamo l'assedio di Gaza'. Raccolta fondi a sostegno del convoglio umanitario a Gaza.

 

 

ROMPIAMO L’ASSEDIO DI GAZA

RACCOLTA FONDI A SOSTEGNO DEL CONVOGLIO UMANITARIO  INTERNAZIONALE DEL 26 GENNAIO

 

MARTEDI’ 22 GENNAIO – ore 21.15

Nuovo Spazio Guicciardini (via M.Melloni 6)

INCONTRO PUBBLICO CON:

* LAMA HOURANI – International Women Commission –  Gaza

* BASEL MANSOUR – Comitato di lotta di Bi’lin contro il muro

* NOAM LIVNE – Refusnik israeliano

Intervengono: Roberto Giudici, Ugo Giannangeli

Coordina:Michela Sechi – giornalista Radiopopolare

 

VENERDI’ 25 GENNAIO dalle 17.30 alle 19.30 Pza Cordusio

PRESIDIO INFORMATIVO

Raccolta fondi per il convoglio delle associazioni palestinesi e israeliane che il 26 gennaio partirà per Gaza per la fine dell’assedio e per portare aiuti materiali

 

 

 

La situazione nella striscia di Gaza a causa dell’assedio totale decretato da Israele alla fine di ottobre – dopo oltre un anno e mezzo di blocco quasi totale – è ormai insostenibile e al limite dell’emergenza umanitaria, come già denunciato dalle istituzioni internazionali.

 

La chiusura di tutti i valichi sul confine con il blocco totale delle persone compresi gli ammalati gravi e di tutte le merci, inclusi medicinali, cibo e generi di prima necessità; così come il razionamento dell’energia elettrica e del carburante che sta bloccando i trasporti, il funzionamento degli ospedali e degli impianti di purificazione dell’acqua potabile, colpiscono indiscriminatamente tutta la popolazione della Striscia di Gaza, in palese contrasto con tutte le convenzioni umanitarie e internazionali. 

 

L’isolamento, le quotidiane incursioni militari e l’accanimento sulla popolazione civile non stanno bloccando  il lancio dei razzi sulle città israeliane, non stanno favorendo il processo di ricomposizione nazionale delle forze palestinesi ma al contrario minano qualsiasi prospettiva negoziale generale.

 

Per chiedere la fine dell’assedio, una coalizione di associazioni e personalità palestinesi di Gaza con l’adesione di molte forze pacifiste israeliane hanno lanciato la campagna internazionale “End Gaza siege” e organizzano per il 26 gennaio prossimo in occasione della giornata mondiale contro le guerre e le occupazioni lanciata dall’ultimo Forum Mondiale, un convoglio umanitario che cercherà di entrare a Gaza con cibo e materiale di prima necessità.

(info http://www.end-gaza-siege.ps/EnReports/Events/Relief%20Convoy%20to%20Gaza.htm)

 

Contribuisci concretamente e direttamente a questa importante iniziativa di solidarietà con la popolazione di Gaza e insieme di protesta contro l’assedio, versando un contributo per l’acquisto del materiale del convoglio alle seguenti coordinate bancarie:

 

Banca Etica

 c.c. n° 545454

intestato a: Associazione ONG Italiane

Abi  05018    Cab 03200

Coordinate Iban: IT 89  N  05018  03200  000000545454

Codice Bic/Swiff: CCRTIT2184D

causale “Emergenza Gaza” (oppure End Gaza siege)

 

Organizzano: Comunità Palestinese della Lombardia, Action for Peace Milano (Amal – Bambini per la pace, Arci, Associazione Italia-Palestina, Associazione Jalla, Assopace, CRIC, Donne in nero, Ebrei contro l’occupazione, Fiom, Guerre & Pace, Gruppo Bastaguerra, Pax Christi, Rete Radiè Resch, Salaam ragazzi dell’olivo)

Per informazioni: 333.4665107

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"